Cos'è il tempo?

Quid ergo est tempus?
Si nemo ex me quaerit, scio:
si quaerenti explicare velim, nescio.

Agostino d'Ippona

LE CORRENTI DEL TEMPO

Romanzo di fantascienza
Copertina: Cinzia Praticelli
Artwork: Luca Francioso
Seconda edizione: maggio 2019
222 pagine
© Fingerpicking.net


Elisa ha una fissazione: il viaggio nel tempo. Uno scienziato indiano presenta una nuova teoria che permette la costruzione della macchina del tempo. Ma i risultati non sono quelli attesi: il tempo ha molte correnti.

«Immagina che il tempo sia un fiume. Le rive potrebbero essere l'insieme degli eventi che accadono nel tempo. Noi siamo immersi nel tempo, siamo dentro il fiume: diciamo su una zattera. E viaggiamo alla stessa velocità del tempo. È il tempo, con il suo scorrere, che ci mostra ogni volta un punto diverso della riva. La riva cambia e così noi capiamo che siamo dentro il fiume, dentro la corrente del tempo.»

I protagonisti

Elisa Fermi
Capelli neri, lunghi, incredibilmente ricci. Non aveva un filo di trucco. Gli occhiali avevano un disegno antiquato: la rendevano anacronistica ancora più dei blue-jeans e della camicia a fiori. Spiccavano le scarpe, di vernice rossa.
Paul
Guardava forse la mia carnagione nera? O il denso tappeto di capelli, cortissimi e ricci? Aveva notato la camicia all'ultima moda?
Francesco Lordi
Il dottor Francesco Lordi si presentò con una giacca di pelle nera da vero rockettaro. Era il classico tipo del nord: pelle chiara e peluria bionda. Portava i capelli lunghi, tenuti a bada da un cerchiello nero largo tre centimetri. Portava una barba leggera, appena accennata.
© Marius Maxim

L'autore

Il tempo - o meglio: il viaggio nel tempo è uno dei temi ricorrenti nei romanzi, racconti e film di fantascienza.

Tuttavia sono veramente pochi i racconti che parlano di viaggio nel tempo e che sono "coerenti".

Sì, certo! E' difficile parlare di coerenza per un tema fantastico come il viaggio nel tempo. Dopotutto nessuno sa cosa accadrà se mai sarà possibile viaggiare nel tempo.

La storia verrà modificata? Oppure la storia non sarà modificabile? Perderemo il libero arbitrio? Ci daremo tutti appuntamento a qualche evento storico? Chissà...

Ma se fosse possibile... Ecco: nel scrivere questo romanzo ho cercato di immaginare cosa succederà e quali saranno le conseguenze.

E soprattutto ho cercato di immaginare chi potrebbe aver bisogno del viaggio del tempo fino a farlo diverntare un'ossessione.

E così è nato il personaggio di Elisa Fermi.

Claudio Signorini

Lascia un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I commenti non appaiono subito: devono essere approvati da un moderatore.
Se acconsenti alla pubblicazione, verranno riportati il tuo nome, il tuo voto e il tuo commento.
Se non acconsenti, lo leggerò solo io.